Categorie
Senza categoria

Iris

Ti cerco con gli occhi fissi verso il cielo, verso l’erba.

Rubi il colore al glicine, alle nuvole, agli occhi.

Era un pomeriggio in cui ti sei confuso con la luce dorata, ti ho visto: splendevi.

Ricordo la solitaria spaiata felicità, le foglie dritte come spade.

La volontà di essere dipinto da chi ha capito come funzionava il mondo e ne ha avuto paura.

Ti ho visto come nome di ragazzina sperduta fra i suoi spettri.

Fisso il cielo e ti vedo ancora una volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...