Categorie
Senza categoria

La luna e il lago

come muta
tra le spire del serpente
rimani tu
ammutolito, attonito,
silenzioso.

rimani fragoroso tra le mie orecchie
rimbombi il suono dell’assenza,
ricordo di millenni fa.

tacito accordo
di non dire, di sentire soltanto
il silenzio dell’altro,
non rimangono parole non dette
solo concetti, solo idee.

lascio la luna
riflettersi tagliente
sulla lama dell’orizzonte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...