Categorie
Senza categoria

Rosa d’aurora

Ci sono momenti buoni nei quali tutto diventa possibile:
il genio s’incarna, parlo tramite la sua voce, le parole perdono di significato e ammiro i momenti di perdizione, in cui perdo quello che è mio,
accetto i doni che vengono da altrove.
Ci sono piccoli sprazzi luminosi, nei quali tutto quello che ho sempre visto diventa nuovo, bello, accecante. I colori si fanno più vividi e apprezzo
il silenzio dei fiori.

Corro fra i prati dei ricordi, colgo le occasioni perdute,
lascio a dimora quel che non può essere compreso e taccio.
M’immergo fra i petali sparsi fra le onde,
m’immergo fra i veli d’acqua che mi nascondono sottili.
Gli steli, le foglie, le radici, felici quei momenti in cui non penso ma sono.

Sono un’onda che accarezza le increspature argentee dell’acqua,
sono acqua che raccoglie le tue lacrime e le disperde,
sono lacrime che scendono fra le alte cime dei tuoi occhi
non ho abbastanza sguardi da poterti vedere intero.

Lasciami raccontare per un altro po’
Quello che sento
Fra le tue mani
Che, come conchiglie, presagiscono il mare.

Lasciami stare fra coloro che scappano
Per capire il valore delle radici
Il colore dell’alba quando arriva
E quello della luna quando sorge.

Rispetto la tua timidezza
Nel non vedere questi versi
Questi gesti d’immacolata comprensione
Dove dimora la curiosità,
L’ostilità a tutto quel che è troppo vetusto.

Non capisco quel che è troppo pretenzioso
Non trovo ragioni per chi vuole averne
Trovo soltanto il coraggio di rimanere
Fra le mie spine di rosa d’aurora.

Una risposta su “Rosa d’aurora”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...